CASO CUCCHI, INTERVENTO DI FINE SEDUTA.

Legislatura 17ª – Aula – Resoconto stenografico della seduta n. 692 del 05/10/2016

SCIBONA (M5S). Domando di parlare.

PRESIDENTE. Ne ha facoltà.

SCIBONA (M5S). Signora Presidente, leggo nelle e-mail che riceviamo tutti un’allucinante presa di posizione del COISP, lillipuziano sindacato di Polizia sempre a caccia di nuovi iscritti, per voce del segretario Maccari sul caso Cucchi. Sinceramente non so chi sia questo Maccari, lo conosco solo dalla cronaca locale veneta, dove si legge che probabilmente ha fatto fermare un treno su cui era un passeggero in una stazione dove non doveva fermarsi, per poter scendere ovviamente, spendendo la sua figura, quella di incaricato sindacale, con gli agenti della Polfer.
Detto questo, non posso che esprimere profondo stupore per la relazione dei periti nominati dal gip. Le ecchimosi sul corpo di Cucchi da cosa derivano? Come si sono formate? Sono un chiaro segno di pestaggio, indegno per rappresentanti dello Stato. Sicuramente quelle ecchimosi non sono segno di un attacco epilettico. Basta mele marce nelle Forze dell’ordine: lo dobbiamo a chi, con la divisa, opera per il bene del cittadino e della legalità. Si faccia pulizia tra le Forze dell’ordine, si approvi il codice identificativo delle divise e si faccia giustizia.
Concordo con le recenti dichiarazioni del Guardasigilli sul comportamento della guardia carceraria partecipante del programma «Grande Fratello Vip» e ne condivido le preoccupazioni. Porto, infine, solidarietà a Ilaria e all’intera famiglia Cucchi per l’ennesimo schiaffo al loro e al nostro dolore. (Applausi dal Gruppo PD).